OS X Yosemite – Nuove funzionalità e nuovo design di Safari 1


Apple ha aggiornato molte sue applicazioni per OS X Yosemite, con un nuovo design e nuove funzionalità. Vediamo come è cambiato Safari!

Design

Non c’è molto da dire: Apple ha migliorato graficamente Safari, aggiungendo il tanto acclamato design flat, che caratterizza tutto il nuovo sistema operativo. Sono state aggiunte delle trasparenze per la barra di navigazione e per la barra degli strumenti e aggiornati i bottoni con uno stile minimale.

Barra degli strumenti

Con iOS 7, Apple ha promesso di dare maggiore priorità agli spazi, così da sfruttare tutto il “largo” disponibile. Stessa cosa ha fatto con OS X Yosemite, dove la barra degli strumenti di Safari risulta meno ingombrante, più sottile e che quindi permette di visualizzare maggiormente la pagina web in questione.

Preferiti

Proprio come su iOS 7/8, Safari mostra i siti web preferiti semplicemente toccando la barra degli indirizzi. I preferiti ora, inoltre, sono sincronizzati con tutti i dispositivi Apple, quindi se avete aggiunto un preferito su iPhone/iPad lo vedrete anche su Mac.

Schede

Con Safari per Yosemite, Apple permette di visualizzare le schede aperte in una sorta di griglia, raggruppata per siti web. La pagina è possibile vederla semplicemente tappando la linguetta presente in alto a destra.

Spotlight

Altra novità riguarda la ricerca Spotlight. Adesso, cercando una parola, vedrete dapprima dei suggerimenti e poi anche delle ricerca correlate su Bing, Wikipedia, Maps, iTunes e altro. Molto utile e veloce, adatta per coloro che “gli secca”anche andare sul Safari e digitare…

Velocità

Apple ha introdotto delle novità sotto al cofano, che migliorano la velocità di Safari. Ha infatti migliorato (ancora una volta) Javascript, rendendo così l’apertura dei siti web qualcosa di inimmaginabile. Ha anche ottimizzato il livello di energia “che succhia”, ottimizzando i consumi energetici.

WebGL, DuckDuckGo e altro

Con OS X Yosemite, Apple permette adesso di utilizzare il motore grafico WebGL anche su Safari, motore già presente da molto su Chrome e Firefox. In pratica, permette di creare grafica direttamente dal browser senza plug-in.
Inoltre, è stato aggiunto il supporto al motore di ricerca “DuckDuckGo”, noto per la concentrazione nella privacy dell’utente. E per ultimo, permette di creare una pagina di navigazione in privato semplicemente aprendo una nuova finestra.

Queste erano tutte le novità riscontrate in Safari per Yosemite, se ne riscontrate altre ditecelo pure nei commenti!