iOS e OS X – In Australia un gruppo di Hacker blocca i dispositivi in Remoto


Cattive notizie e anche sfortunati una gran parte di Australiani che in queste ultime ore, si sono ritrovati i loro dispositivi iOS e OS X (iPhone, iPad, Mac), bloccati in Remoto, da degli Hacker chiamati Oleg Pliss.

Arrivano brutte notizie dall’ Australia, in queste ultime ore, moltissimi Australiani, si sono ritrovati i loro dispositivi, sia iPhone, iPad che Mac, bloccati in remoto da degli Hacker chiamati Oleg Pliss.

Anche questa volta, un gruppo di Hacher, è riuscito a superare la sicurezza sia di iOS che di OS X, molti utenti Australiani, stanno chiedendo aiuto all’ assistenza Apple, per lo sblocco dei propri dispositivi, poichè non si possono utilizzare, con una schermata all’ avvio, che dice proprio che il disposisivo è stato bloccato da Oleg Pliss e che per sbloccarlo, bisogna fare un pagamento di 50/100 dollari per poterlo riutilizzare nuovamente.

Sicuramente, questo gruppo di Hacker, è riuscito a decifrare le password di iCloud, per poter beneficiare di questo blocco tramite “Find My Phone”, sicuramente, non sarà capitato a tutti, ma solo a quei utenti, che non avevano inserito una password di accesso al proprio dispositivo.

A questo punto immediatamente un rapido e veloce consiglio, utilizzare sul proprio dispositivo un codice di accesso molto complesso o utilizzare il Touch Id Sensor per chi è in possesso dell’ iPhone 5S, per prevenire qualsiasi problema di questo tipo e poi per ultimo, utilizzare su iCloud, password univoche dalla complessità elevata.