iOS 8 – Per voi tutta la recensione completa, caratteristiche e tanto altro


Apple ieri ha rilasciato iOS 8 per tutti gli utenti, sia iPad che iPhone, alle ore 19. Noi oggi vi offriamo una panoramica completa, con tutte le funzioni, le novità e tutto quell’altro che c’è da sapere sul nuovo sistema operativo mobile della mela!

Via l’ormai vecchio iOS 7 e dentro il nuovissimo iOS 8. Vediamo tutte le novità, tutte le nuove caratteristiche e tutto quello che c’è da sapere su questa nuova versione!

Compatibilità

 

iOS 8 richiede specifici requisiti hardware per girare almeno egregiamente, hardware che non permette al vecchio iPhone 4 di possedere l’ultima versione del sistema operativo.
I dispositivi compatibili sono:

iPad
  • iPad 2
  • iPad 3 (Nuovo iPad)
  • iPad 4 (iPad con Display retina)
  • iPad Air

iPhone

  • iPhone 4S
  • iPhone 5
  • iPhone 5S
  • iPhone 5C
  • iPhone 6 (preinstallato)
  • iPhone 6 Plus (preinstallato)

iPod

  • iPod Touch di 5° Generazione

Interfaccia utente/ Layout

L’anno scorso, con l’avvento di iOS 7, Apple ha completamente rimodernato lo stile e l’interfaccia dei nostri iDevice. Quest’anno, naturlamente, l’azienda americana non poteva ricambiare le carte in tavola, perciò le differenze estetiche rispetto alla scorsa versione sono davvero minime.
iOS 8, d’altro canto, aggiunge molte più funzionalità di iOS 7, release(la 8) definita da Apple “la più grande di sempre”.

Caratteristiche principali

  • Continuity

Apple, con questo aggiornamento, ha cercato di varcare quel divario da sempre esistente tra i Mac e gli iDevice, iPhone o iPad che siano. Con Continuity, OS X e iOS sono in collaborazione tra di loro, con funzionalità esclusive, mai viste prima d’ora:

  1. Possibilità di iniziare qualcosa (per esempio, un documento) su un sistema operativo e concluderlo in un altro.
  2. Possibilità di ricevere ed effettuare chiamate(GSM) anche da Mac e iPad, che storicamente non supportano tale comunicazione.
  3. Possibilità di inviare e ricevere file Airdrop da tutti i dispositivi Apple a tutti i dispositivi( Apple).
  4. Handoff: con questa funzionalità, potrete dal vostro Mac continuare quello che stavate facendo con iPhone, per esempio. Appena aprirete Safari, vi riporterà all’ultima pagina aperta sugli altri device e così via.
  5. Possibilità di inviare messaggi “normali” (non solo iMessage, per capirci) sia da iPad o da Mac, avendo naturalmente un iPhone in casa.

Come vedete, Apple ha applicato una strategia intelligente per “tenervi” nel proprio sistema e non abbandonare mai i prodotti made in Cupertino.

  • Estensioni

iOS 8 non appare molto diverso da iOS 7, visti i suoi piccoli cambiamenti grafici, ma sotto il cofano c’è ben di più.
Una di queste, è la “libertà” fornita agli sviluppatori di creare applicazioni che possono interagire con altre app, fornendo dati e altro utili. Oltre questo, ha aperto molto il sistema, permettendo:

  1. Tastiere personalizzate, scaricabili dall’App Store, che sostituiscono la stock con funzioni molto esclusive e, per così dire, anormali per utenti Apple.
  2. Widget nel Centro Notifiche, sia nella schermata Oggi che Tutte, permettendo al Centro Notifiche di aver la pena di visitare.
  3. Possibilità di aggiungere voci al menù del pulsante “Condividi”
  4. Possibilità di usare il sensore di impronte digitali dell’ iPhone per bloccare alcune app o comunque per preservare la sicurezza.
  5. Estensioni anche per la fotocamera e il rullino foto.
  •  Tastiere

Ai tempi del primo iPhone, la tastiera da lui utilizzata era certamente la prima nella classe degli smartphone, insuperabile da nessuno. Da allora, Apple ha cambiato ben poco nella sua tastiera touch (tranne il colore in iOS 7…). Con iOS però, per fortuna, Apple ha reso disponibili le API agli sviluppatori, così da creare tastiere di terze parti e sostituirle a quella stock.
Per sapere quali sono le tastiere già disponibili al download, seguite questo articolo.
Parlando della tastiera di default, Apple ha introdotto un nuovo sistema di predizione, chiamato QuickType, che suggerisce le parole prima di scrivere, in perfetto stile Android.

  • Health

Apple ha introdotto l’applicazione Health(Salute) con iOS 8, queste le sue principali funzionalità:

  1. Possibilità di gestire e revisionare la propria salute e la propria attività sportiva grazie a vari strumenti integrati.
  2. Grazie ad HealthKit, gli sviluppatori potranno interagire con i dati presenti in Salute e beneficiarne per le loro app
  3. Presente una sorta di Hub ove troviamo il riepilogo di tutte le info ricevute fino d’ora.
  4. Il chip M8 aiuta nella raccolta di dati: grazie ad esso, per esempio, potremo misurare il numero di gradini saliti in una scala.
  5. Possibilità di usare accessori medici di terze parti.

Al momento, a causa di bug noti, Apple ha bloccato tutte le app compatibili con Health, ma i problemi verranno risolti entro fine settembre.

  • iCloud Drive

 

iCloud Drive è una nuovo servizio offerto da Apple, che permette di memorizzare qualsiasi file di qualsiasi tipo nel drive di iCloud e poi ritrovarlo in tutti i dispositivi, telefoni, tablet o Mac che siano.
La suite iWork supporta tale sistema e offre quindi una maggiore sincronizzazione nei documenti creatosi.
Per quanto riguarda i prezzi, abbiamo:

  1. 20 GB= $1 al mese
  2. 200 GB= $4 al mese
  3. 500 GB= $10 al mese
  4. 1 TB= $20 al mese
  •  Condivisione Famiglia

Condivisione famiglia è una nuova funzione nata con iOS 8, che permette la condivisione di file su più dispositivi iOS, specialmente se sono di familiari.
Potrete condividere anche le applicazioni, così da non far pagare le app a vostro figlio (per esempio).
Facendo la somma, i file condividibili sono: Applicazioni, foto, musica, iBook, acquisti, la posizione (di ogni membro della famiglia) e tanto altro ancora…

Funzioni avanzate

  • Notifiche

 

Finalmente, con iOS 8, Apple ha introdotto il nuovo sistema di notifiche, che permette di eseguire una determinata azione senza aprire l’app interessata dalla notifica. Per farvi un esempio, quando riceveremo un messaggio, basterà tirare verso il basso la notifica e rispondere, senza nessuna perdita di tempo.
Oltre questo, adesso nel centro notifiche potremo eliminare gli avvisi ad uno ad uno, tramite uno slide verso destra.
Tappando invece la X, si cancelleranno come sempre tutte le notifiche di quella determinata applicazione.

  • Widget

 

Apple, da sempre sinonimo di chiusura, con iOS 8 ha “snellito” un po la sua filosofia, permettendo di aggiungere widget al centro notifiche.
A differenza di come accade su Android, i widget non saranno scaricabili a parte dallo Store, ma dovranno essere parti delle applicazioni, il che aiuta gli sviluppatori a creare queste scorciatoie per le proprie app.
I widget di iOS non possono interagire con la tastiera, il che li rende qualcosa di meno utile ma comunque utile. Anche questa funzione è intrapresa direttamente dal robottino verde, che vanta i widget già dalle primissime versioni.

  • Ricerca Spotlight

La ricerca Spotlight è stata migliorata in iOS 8, includendo altri risultati in una ricerca. Infatti, ora avremo la possibilità di cercare direttamente applicazioni da lì, cercare su Bing, ottenere le mappe, guardare le notizie e tanto altro ancora…
Le stesse funzionalità sono ora presenti in OS X Yosemite, infatti adesso la ricerca è universale, sia per smartphone che per computer.

  • Siri

Ogni anno che passa, Siri si arricchisce di nuove funzionalità, che permettono di migliorare l’esperienza utente complessiva.
La prima novità di quest’anno riguarda Shazam: infatti, Siri ora ha una sorta di integrazione con la famosa app di riconoscimento musicale, il che ci permette di dire ” Che canzone è questa?” a Siri e lei ci risponderà immediatamente.
Un’altra novità riguarda la possibilità di avviare l’assistente con la voce, tramite un semplice “Hei Siri!”, purtroppo questa funzione è disponibile solo quando l’ iDevice è sotto carica, a causa dell’enorme consumo di batteria che causava il tenere acceso il microfono in background.

Altre piccole funzioni

Queste che abbiamo visto fin’ora sono solo le più grandi novità di iOS 8, ma andiamo a vedere le minori.

  • Messaggi: L’app Messaggi ora ha delle funzioni pressoché di Whatsapp. Infatti, abbiamo i messaggi vocali, la possibilità di silenziare le conversazioni, possibilità di rinominare un thread e tanto tanto altro…
  • Chiamate Wi-Fi: iOS 8 permette di effettuare chiamate gratuite in Wi-fi, ma questa funzionalità è al momento supportata dai solo operatori americani.
  • App e batteria: Con iOS 8 è possibile vedere singolarmente quali app succhiano più batteria, insieme ad alcuni grafici avanzati che ne mostrano l’efficienza.
  • Foto eliminate: E’ possibile recuperare le foto eliminate dal rullino, semplicemente andando nel “cestino”
  • Siti Desktop: Permette di richiedere i siti desktop su Safari per iPhone e iPod, su iPad sono di default in tale modalità.
  • Feed RSS su Safari: Safari ora permette di controllare e aggiungere i feed RSS, semplicemente andando nel menù condividi e spuntare l’apposita opzione.
  • Privata Safari: Permette di mettere solo determinate schede di <safari in modalità privata e altre no.
  • Carta di credito: Da adesso è possibile inserire il numero di una carta di credito semplicemente scattando la foto al codice stesso.
  • Gestione ID Apple: potremo gestire il nostro account Apple direttamente dalle impostazioni, senza usare quindi il PC o Safari.

Bene, questa era la nostra recensione approfondita di iOS 8.

Diteci adesso voi cosa ne pensate di questo nuovo sistema operativo nei commenti!