IOS 7 – Ottenere i diritti di Root su iPhone 4 senza aver bisogno di Jailbreak


Tutti i più curiosi, staranno provando iOS 7 beta 1, ma non sanno che chi ha un iPhone 4, può ottenere i diritti di Root per poi riuscire a personalizzarlo anche senza Jailbreak.

Se state utilizzando iOS 7 Beta sul dispositivo,vuol dire che avete rinunciato al Jailbreak, ma niente paura.

Una buona notizia, però arriva per tutti coloro che hanno un iPhone 4, con installato iOS 7 beta 1, in quanto l’utente, può ottenere i diritti di Root senza bisogno del Jailbreak.

Al momento, questo è il metodo migliore per poter esplorare tutti i file sul dispositivo e apportare le modifiche come più ci piacciono.

 

Vediamo insieme di quello che abbiamo bisogno :

 

 

Vediamo invece ora come procedere:

1 : Scarichiamo lo strumento RAMDisk SSH di MSFTGuy e seguiamo le istruzioni nel dettaglio, per fare ciò dobbiamo mettere l’ iPhone 4 in modalità DFU.

2: Eseguiamo CyberDuck o WinSCP e connettiamoci al tuttohackintoshcydiajailbreak.org sulla porta 2022 con il nome utente “root e come password “Alpine”.

3 : Apriamo una finestra del terminale e utilizziamo la connessione SSH all’interno digitiamo il comando “mount.sh” e diamo invio.

 

Se avete effettuato i passaggi corretti, dovreste vedere questa schermata seguente:

 

Mounting /dev/disk0s1s1 on /mnt1
Mounting /dev/disk0s1s2 on /mnt2

 

4 : Ora chiudete la finestra del terminale.

 

5 : All’interno del client SSH, andiamo in / mnt1/etc e cerchiamo il file chiamato fstab, copiamo il file sul desktop e cambiamo  il nome al dispositivo con “fstab.old”, come in figura.

 

6 : Ora apriamo il file fstab sul desktop utilizzando TextEdit o NotePad.

All’interno di questo file, andremo a modifocare / dev/disk0s1s1 / HFS rw 01″ in “/dev/disk0s1s1 / hfs rw 0 1″  e salviamo il file copiandolo nuovamente sul dispositivo. Assicuriamoci d’impostare i permessi a 0644.

 

Andiamo al percorso / mnt1/System/Library/Lockdown e copiamo il file “Services.plist” sul desktope dopo modifichiamo il nome del file sempre sul dispositivo in “Services.plist.old”.

 

7 : Apriamo il Services.plist nell’editor binario e aggiungiamo la seguente voce sotto la sezione “com.apple.afc”:

 

<key>com.apple.afc2</key>
<dict>
<key>AllowUnactivatedService</key>
<true/>
<key>Label</key>
<string>com.apple.afc2</string>
<key>ProgramArguments</key>
<array>
<string>/usr/libexec/afcd</string>
<string>–lockdown</string>
<string>-d</string>
<string>/</string>
</array>
</dict>

 

Salviamo il file e copiamolo di nuovo sul nostro dispositivo, sempre impostando le autorizzazioni per 0644.

8 : Apriamo una nuova finestra del terminale attraverso SSH e digitando “halt” e poi invio. Il dispositivo si spegnerà e successivamente riavviare in modalità di recupero.

9 : Avviamo TinyUmbrella, selezioniamo il dispositivo e facciamoci clic su, il dispositivo dovrebbe riavviarsi in modalità “Exit Recovery”.

 

10 : Avviamo iFunBox e verifichiamo lo stato del dispositivo sul lato sinistro, se non vediamola scritta “Jailed” accanto al nome del dispositivo e la versione di iOS, il processo è andato a buon fine.

Ecco il video completo :