Apple – E’ stato effettuato un nuovo tentativo di phishing per ottenere l’Apple ID


Parliamo di sicurezza dei nostri dati, password, carte di credito registrate sul sito dell’ Apple.

Ieri la Trend Security, ha confermato una nuova truffa di phishing compromettendo oltre 100 siti, nel tentare di ottenere l’accesso agli account Apple, rubando proprio gli Apple ID degli utenti.

L’Apple ID è un obiettivo ormai popolare nelle truffe di phishing.

La Trend Micro rilascia questo documento che spiega l’attacco effettuato :

Abbiamo identificato un totale di 110 siti compromessi, tutti ospitati presso l’indirizzo IP 70.86.13.17, che è registrato nella zona di Houston. Quasi tutti i siti sono stati danneggiati. Gli attacchi sono stati rivolti non solo gli utenti americani, ma anche gli utenti britannici e francesi. Alcune versioni di questo attacco non chiedono solo le credenziali Apple ID per l’accesso dell’utente, ma anche il loro indirizzo di fatturazione e altre informazioni personali come anche la di carta di credito. Alla fine l’attacco porta l’utente in una pagina che indica che l’accesso è stato ripristinato, ma ormai l’informazione è stata rubata.

Il messaggio di spam, è stato creato per ingannare gli utenti, in modo tale a condividere le loro informazioni legate al proprio account nei siti compromessi.

Trend Micro, in queste ultime ore, sta offrendo dei suggerimenti per aiutare tutti gli utenti a proteggersi dagli attacchi di phishing, tra cui anche il controllo dei domini con gli indirizzi e-mail e link inclusi in una e-mail.

A questo dato di fatto, la Apple ha aumentato la sicurezza degli account sul proprio sito introducendo la verifica del proprio account in due passaggi, tale da ridurre al minimo, la possibilità che un utente non autorizzato possa accedervi.

Questa caratteristica però, in questo momento è disponibile solo in alcuni paesi.

Se vi dovessero arrivare questi tipi di E-mail, state molto attenti, poichè nessun sito come Apple o altri, vi mandano per E-mail un qualcosa per cambiare o resettare i vostri dati.

Se anche voi come me avete ricevuto la stessa E-mail fatecelo sapere.